I bambini dei vostri amici hanno già avuto i loro primi dentini e il vostro non li ha ancora? Perché in alcuni piccoli i dentini arrivano tardi?

Normale crescita dei denti

In generale, i primi dentini da latte dovrebbero spuntare intorno al sesto mese dalla nascita, ma alcuni bambini hanno già i primi denti a 3 mesi (ci sono anche alcuni bambini che nascono con un dente!). La normale dentizione dei bambini inizia intorno ai 12 mesi, ed è circa all’età di 3 anni che la maggior parte dei bambini avranno i loro 20 denti primari.

Questi sono importanti, anche se temporanei, poiché hanno la funzione di definire il volto del bambino, oltre ad aiutare i denti che saranno poi i permanenti a muoversi e posizionarsi. Tra i 6 e i 7 anni, i primi denti permanenti inizieranno a crescere e a sostituire i dentini da latte che cadranno fino all’età di 12 o 13 anni.

Poiché la superficie esterna dello smalto dei denti primari è molto sottile rispetto ai denti permanenti, i primari saranno particolarmente vulnerabili alle carie che possono verificarsi anche prima della comparsa del loro primo dente.

È quindi importante mantenere una buona igiene e insegnare rapidamente al vostro bimbo come prendersi cura correttamente dei propri dentini.

Quando i denti prendono il loro tempo

Come abbiamo accennato in precedenza, il primo dente da latte può spuntare intorno ai 3 mesi o in seguito a 12 mesi, in quanto, come per il resto del suo sviluppo, ogni bambino segue il proprio ritmo. È consigliato comunque fare una visita dal dentista intorno ai 12 mesi in modo da poter far esaminare la bocca del vostro piccolo, rassicurarvi e soprattutto garantire un corretto sviluppo dei suoi denti.

Anche se non dobbiamo necessariamente preoccuparci, la ritardata dentizione può causare al vostro bambino alcuni piccoli fastidi quotidiani. Non è facile nutrire un bambino affamato che ancora non ha i dentini. Le mamme che hanno sperimentato questa situazione consigliano di tagliare il cibo in piccoli pezzettini in modo che il bambino possa masticare con le gengive. È inoltre possibile ridurre i cibi in minestrine o frullati per facilitare i pasti.

Complicazioni

Mentre la maggior parte dei bambini, da adulti, avranno tutti i denti senza avere alcun problema di dentizione, altri bambini che hanno un ritardo, avranno problemi nello sviluppo dei loro denti, e questo può creare alcune complicazioni:

  • Tardiva perdita dei denti da latte: questo non è un problema in sé, ma il bambino può sentirsi triste nel vedere tutti i suoi amici che condividono le loro storie della perdita dei dentini da latte.
  • I denti permanenti hanno una cattiva posizione: la radice dei denti da latte blocca il passaggio del dente permanente che cresce, causando un cattivo posizionamento del dente.
  • Doppia fila di denti: a volte può capitare che i denti permanenti iniziano a crescere senza che i denti da latte siano caduti. Anche se può sembrare impressionante, di solito non c’è motivo di preoccuparsi, soprattutto perché i denti da latte cadranno nelle prossime settimane. In caso contrario, è necessario fare una visita dal dentista.
  • Pericoronite: si ha quando si forma un’infezione sotto la superficie dei denti intorno alla corona e si diffonde ai tessuti circostanti.
  • Carie: anche i denti da latte che non sono ancora caduti possono avere delle carie. Nel corso del tempo, il dente cariato può far venire delle carie ai denti vicini.

Diagnosi di complicazioni

In caso di complicazioni il dentista farà un esame clinico per vedere se riesce a identificare il problema. Alcuni problemi, tuttavia sono impossibili da vedere con un semplice esame, è possibile quindi che il vostro dentista vi consigli di effettuare una radiografia. È comunque consigliato di far fare al vostro bambino una radiografia panoramica intorno all’età di 8 o 9 anni per garantire uno sviluppo corretto dei loro denti. Usando i raggi X, il dentista valuterà:

  • La direzione in cui cresceranno i denti;
  • Il numero dei denti;
  • La forma, dimensione e grado di formazione dei denti (ritardato o avanzato);
  • La forma, dimensione e grado di allineamento (età dentale – ritardo o anticipo);
  • La presenza di malattie.

Che cosa possiamo fare?

Se il dentista valuta che ci sono dei rischi nello sviluppo e nella direzione sbagliata dei denti del vostro bambino, bisogna monitorare e supervisionare regolarmente la crescita dei loro denti in modo da ridurre al minimo le conseguenze negative.

Secondo il problema, si può suggerire un apparecchio ortodontico per raddrizzare i denti del vostro bambino o semplicemente per garantirne una crescita adeguata. In alcuni casi gravi, si consiglia l’estrazione selettiva dei denti da latte che provocano il problema in modo tale da aiutare a influenzare la direzione di crescita dei denti permanenti e minimizzare così eventuali criticità.