Cos’è il singhiozzo fetale?

Con il progredire della gravidanza, proverai molte sensazioni mai provate prima. Tra questi c’è il famoso singhiozzo fetale, un fenomeno molto curioso da provare e molto dolce da vivere. Come lo riconosci? Quando vedi la tua pancia muoversi in modo ritmico, come se il tuo piccolo facesse dei piccoli salti: è in quel momento che il tuo bambino probabilmente sta avendo il singhiozzo.

Perché si verifica il singhiozzo fetale?

Puoi iniziare a sentire il singhiozzo fetale dal secondo trimestre di gravidanza. Niente panico: è normale sperimentare questi movimenti ritmici, anche se all’inizio può sembrare molto strano. Il singhiozzo fetale ti dice che il tuo bambino sta crescendo e sta diventando sempre più forte.

Riesci a immaginare a cosa serve? Ecco un suggerimento: il singhiozzo si verifica quando c’è una contrazione involontaria nel diaframma. E il diaframma è coinvolto nella respirazione. Pertanto, grazie al singhiozzo fetale, il tuo bambino sta allenando i suoi polmoni per essere in grado di respirare quando sarà fuori dalla pancia della mamma.

Il singhiozzo fetale fa bene al bambino?

Sembra che, oltre ad allenare i polmoni a respirare al di fuori del corpo della madre, attraverso il singhiozzo fetale il bambino eserciti anche la suzione e la deglutizione. È dunque molto importante per la sua sopravvivenza. Inoltre, il singhiozzo contribuisce anche allo sviluppo del sistema nervoso del tuo bambino. Infine, il singhiozzo fetale, grazie alle contrazioni che genera, regola anche la frequenza cardiaca.

Si può fare qualcosa per alleviare il singhiozzo fetale?

No, non puoi alleviare il singhiozzo del tuo bambino, neanche facendogli provare uno spavento… Non ci stavi pensando, vero?

Gli episodi di singhiozzo fetale possono durare da minuti a ore: se vedi che dura molto non innervosirti, è normale. Non fa comunque mai male ricordarti che, se noti qualcosa di strano, il consiglio è di andare dal tuo medico e chiedergli un parere. Valuterà se è necessario eseguire qualche tipo di test o esame.

Dal secondo trimestre di gravidanza sentirai il tuo bambino ogni giorno, non solo negli episodi di singhiozzo. È un buon segno sentirlo. Se smetti di farlo, l’indicazione è anche in quel caso quella di andare dal tuo dottore.

Conoscevi le caratteristiche del singhiozzo fetale? Hai già avuto modo di provarlo?