Il rito del bagnetto: tutti gli accorgimenti per il relax del tuo bambino

L’arrivo di un bambino in famiglia porta tante novità nella routine di tutti i giorni: soprattutto all’inizio, bisogna abituarsi a nuove abitudini, come quelle legate all’allattamento e alla cura dell’igiene  del neonato. Il bagnetto è uno di quei momenti che fanno parte della quotidianità e che i neogenitori devono imparare a gestire.

Fare il bagno fa parte della cura della pelle del tuo bambino, che è particolarmente importante nel primo anno di vita. La tradizione popolare afferma inoltre che il bagnetto aiuta i bambini a rilassarsi: per questo si consiglia spesso di farlo la sera per preparare il piccolo al sonno. Non sempre però è necessariamente così: l’importante è che uno o entrambi i genitori abbiano tempo a sufficienza da dedicarsi alla cura del piccolo in quel particolare momento della giornata.

Scopriamo insieme gli accorgimenti più importanti perché questo particolare momento possa dunque diventare anche un momento di relax per il tuo bambino.

L’ora del bagnetto

Sai quando fare il bagno al bambino ? Ci sono diversi miti sul bagnetto, ma anche alcune certezze. Ecco quelle più importanti da tenere a mente:

  • La temperatura dell’acqua dovrebbe essere compresa tra 35-37 gradi centigradi. Per fare questo, puoi usare un termometro da bagno che ti permetterà di verificare la temperatura.
  • La temperatura della stanza in cui fai il bagno al tuo neonato dovrebbe essere di circa 25 gradi in modo che non faccia freddo.
  • Non riempire troppo la vasca, il tuo bambino si sentirà più sicuro e fiducioso se l’acqua non arriva oltre il suo ombelico.
  • Devi essere a tuo agio mentre fai il bagno al tuo bambino, quindi assicurati che l’altezza della vasca sia adeguata in modo da non doverti chinare o adottare cattive posture.
  • Metti un po ‘di musica soft, sicuramente vi aiuterà a rilassarvi ancora di più.
  • Dopo il bagno dovrebbe esserci una superficie comoda e sicura dove poter asciugare e vestire il tuo bambino. Un fasciatoio sarà l’ideale.
  • Dovresti sempre avere a portata di mano tutti i prodotti che utilizzerai durante il bagnetto per non distrarti mentre ti prendi cura del tuo piccolo.

Scegli un detergente specifico per bambini che puoi utilizzare dal primo giorno di vita; e se hanno ingredienti di origine naturale, tanto meglio: il Bagno – Shampoo Syndet Suavinex deterge delicatamente la pelle e i capelli del bambino. I suoi acidi grassi d’oliva aiutano a prevenire la secchezza della pelle e l’estratto di calendula, noto per il suo effetto lenitivo, aiuta a prendersi cura della pelle sensibile.

Dopo aver lavato il tuo bambino, asciugalo con attenzione, tamponando sulla pelle, senza strofinare. Questo è molto importante soprattutto se il tuo bambino soffre di dematite atopica, poiché lo sfregamento potrebbe peggiorare le eruzioni cutanee.

Dopo il bagnetto, idrata tutto il corpo, compreso il viso. Puoi prenderti questo momento per fargli un massaggio delicato e goderti un momento di coccole insieme al tuo bambino. La Lozione Idratante Corpo Suavinex  grazie ai suoi estratti di calendula, idrata in profondità la pelle del bambino dopo il bagno mantenendola morbida e liscia.

Nei primi mesi di vita il bagno dura pochissimo tempo, poiché bastano pochi minuti per pulire il neonato. A circa quattro mesi inizierà a muoversi di più e potrà iniziare a divertirsi dentro l’acqua. Ricorda comunque di prestare sempre molta attenzione al bambino nella vasca da bagno e di non lasciarlo mai solo.

Com’è la pelle del bambino

La pelle è l’organo più esteso del corpo umano e in essa risiede il senso del tatto. La pelle del bambino è molto sottile e più permeabile, da qui la necessità di utilizzare formule specifiche per i neonati. Un’altra caratteristica della pelle del bambino è che la giunzione tra il derma e l’epidermide non è completamente formata.

La pelle del bambino ha anche meno melanina rispetto agli adulti, quindi ha maggiore sensibilità al sole rispetto agli adulti. Inoltre, le ghiandole sudoripare non funzionano ancora a pieno regime: per questo è importante  evitare che il bambino si scaldi.

Conoscevi questi suggerimenti per prendersi cura della pelle del tuo bambino ?