3 consigli su come dare il biberon ai neonati

Le coliche sono un fenomeno frustrante costituito da attacchi regolari di pianto inconsolabile nei neonati. Il 70% ne soffre e il disagio è causato spesso dall’aria ingerita durante la poppata e poi intrappolata nella pancia, che il neonato fa fatica a espellere.

È spesso associato a sintomi motori come smorfie, stiramento delle gambe o inarcamento del tronco con contrazione dei pugni. Gli episodi quotidiani di urla possono mettere a dura prova i genitori, ma di solito si risolvono da sole entro i 4-6 mesi. Cara mamma, se stai allattando il tuo bambino artificialmente, ecco dei consigli su come si da il biberon ai neonati.

Coliche: cosa devi sapere

Alcune cause molto comuni che possono provocare le coliche nel neonato allattato con latte artificiale e biberon possono essere: 

  • la chiusura errata della bocca del piccolo sulla tettarella del biberon può portarlo a ingerire troppa aria;
  • il pianto eccessivo, che riempie d’aria la pancia del bambino;
  • episodi di stipsi e un apparato digerente ancora in formazione, che non riesce ancora a digerire efficacemente il cibo.

I sintomi invece comuni che fanno pensare a delle coliche nei bambini allattati con biberon possono essere:

  • episodi di ruttini frequenti, che indicano che il bambino sta deglutendo troppa aria mentre si nutre o piange;
  • un accumulo di bollicine d’aria nella pancia del bambino può indicare che il tratto digestivo del piccolo non è ancora in grado di trasformare completamente il cibo;
  • addome gonfio e un sonno discontinuo e disturbato.

Come si dà il biberon ai neonati per evitare coliche frequenti?

Se stai allattando con latte artificiale, non scuotere vigorosamente il biberon per sciogliere il prodotto, questa azione può creare piccole bolle d’aria che il tuo bambino ingerirà.

Prova a far rotolare il biberon tra le mani, potrebbe volerci un po’ più di tempo, ma sarà meglio per il tuo bambino.

Controlla sempre che il latte in polvere si sia completamente sciolto prima di darlo al piccolo.

Quando allatti con il biberon, il flusso di latte dalla tettarella potrebbe far ingoiare aria tra una deglutizione e l’altra. Per ridurre l’immissione di aria, conviene mantenere il neonato il più eretto possibile durante l’allattamento.

Inclina il biberon quanto basta affinché il latte riempia completamente la tettarella. Assicurati poi che il foro nella tettarella sia della misura giusta. Se è troppo grande, il latte potrebbe fuoriuscire troppo velocemente e così il piccolo ingerirebbe più aria.

Fondamentale l’acquisto di biberon con una tecnologia adatta ad eliminare o ridurre il più possibile le bollicine d’aria.

come-dare-il-biberon-per-evitare-coliche-livingsuavinex

Consigli per un allattamento sereno con il biberon

Quando allatti con il biberon, segui questi piccoli consigli in modo che non ingerisca aria e si possano ridurre le coliche.

  • Fai digerire il bambino durante la poppata

Ogni cinque minuti di poppata prova a fare una pausa,  per far fare il ruttino al piccolo, poiché potrebbe aver ingerito un po’ di aria troppo velocemente.

  • Fai una pausa ruttino dopo la poppata

I pediatri consigliano di far fare il ruttino al bambino mentre è seduto, con la testa sollevata e sostenuta dalla mano.

Si può fare anche nella posizione tipica: tenuto in braccio, eretto, con la testa sopra la spalla. Sii paziente perché potrebbe essere necessario del tempo prima che il gas venga emesso. Puoi adagiarlo nella culla, se vedi che il ruttino non arriva e poi riprenderlo in braccio dopo qualche minuto per riprovare.

  • Allatta il tuo bambino “ad angolo”

Durante l’allattamento al biberon, tieni il bambino in una posizione più verticale o inclinata (non completamente supino sulla schiena). Inclina leggermente la bottiglia del biberon in modo che l’aria possa salire verso l’alto e assicurandoti che il latte riempia completamente la tettarella.

  • Scegli il biberon giusto

Il miglior tipo di biberon avrà una tettarella morbida che si adatta alla bocca e alle labbra del bambino, impedendo così all’aria di fluire insieme al latte. Il latte dovrebbe scorrere gradualmente e lentamente in modo che il bambino abbia il tempo di berlo senza deglutire eccessivamente.

Ricorda: l’allattamento artificiale dovrebbe durare tanto quanto quello naturale: almeno 20 minuti, ma non più di un’ora.

Se il tuo bambino beve un biberon in 5 minuti, sta deglutendo molto velocemente, ingerendo troppa aria e probabilmente sta usando una tettarella con flusso troppo grande per la sua età.

  • Posizionalo sulla pancia

La posizione prona non è utile per i neonati solo per rafforzare i muscoli addominali e del collo: la

leggera pressione può aiutarlo a estromettere l’aria nella pancia. Aspetta almeno 30 minuti dopo la poppata per permettere al pancino di stabilizzarsi prima di metterlo prono.

  • Prova il massaggio infantile sulla pancia

Mentre il piccolo è sdraiato sulla schiena, massaggia delicatamente la sua pancia con un movimento in senso orario e poi prova il massaggio “I Love You”: applica una leggera pressione intorno

all’addome con due o tre dita per scrivere le lettere “I”, “L” e “U”. Ripeti più volte per aiutare a spostare l’aria nel pancino.

  • Simula la bicicletta

Simulare una pedalata in bicicletta con le gambe del tuo bambino, facendogli fare movimenti circolari, può aiutare a smuovere l’intestino e rilasciare le bollicine d’aria nella pancia.

Fai così: sdraialo sulla schiena, prendi le sue gambe tra le mani e muovile lentamente avanti e indietro come se stesse andando in bicicletta.

Fai una pausa ogni tanto per premere delicatamente entrambe le ginocchia contro la sua pancia per una piccola pressione.

I biberon che aiutano a ridurre le coliche dei neonati

l biberon ZERØ.ZERØTM con il suo innovativo sacchetto anti-colica simula le ghiandole mammarie contraendosi in base alla suzione del bambino. Non richiede aria esterna per compensare il vuoto che si forma all’interno.

Un sistema efficace che fa scomparire le bollicine evitando l’ingestione dell’aria, contribuendo a ridurre le coliche gassose del bambino ed evitando che l’aria ossidi il latte e distrugga i nutrienti, in particolare quelli del latte materno.

La sua tettarella in silicone ultra morbido simula il capezzolo materno nella forma, nella lunghezza e al tatto. I due formati – 180 e 270 ml – sono disponibili con 3 flussi:

  • flusso lento, indicato nei primi giorni di vita, il quale lascia passare una quantità ridotta di liquido;
  • flusso medio, il quale lascia passare qualsiasi liquido con densità media, che sia latte, succhi di frutta o pappe liquide;
  • infine, il flusso adattabile, concepito per l’allattamento misto, che lascia passare una quantità di liquido che dipende ed è proporzionale alla forza di suzione del bambino.

Fonti: